L’estrema velocità di trasmissione del Sars-Cov-2 ha determinato l’adozione di una strategia globale al fine di ridurne la diffusione, incentrata sull’estensione di attività di screening che permettessero l’identificazione, isolamento dei casi positivi e sul tracciamento dei loro contatti: la diffusione dei tamponi fai da te. 

Perché i tamponi rapidi

A tale scopo sono stati sviluppati e commercializzati i test antigenici noti come tamponi rapidi, in grado di fornire il risultato in tempi molto più brevi rispetto al tampone molecolare analizzato con la RT-PCR. Contemporaneamente ai tamponi rapidi, sono stati anche introdotti i self-test o tamponi rapidi covid fai da te, sviluppati con protocolli semplici di applicazione, economici o gratuiti come nel caso degli USA. E qui da noi?

I tamponi rapidi fai da te in Europa

A partire dal marzo 2021, l’ECDC (European Center for Disease Prevention and Control), aveva già pubblicato delle considerazioni in merito ai COVID-19 self test che iniziavano a comparire sul mercato. Il documento, destinato alle autorità degli stati membri della comunità europea, forniva un’accurata relazione sugli studi pubblicati fino ad allora in cui la sensibilità (probabilità del test di identificare un vero positivo) e la specificità (probabilità del test di identificare un vero negativo) dei self test covid, venivano comparati ai test rapidi antigenici eseguiti da professionisti sanitari e ai risultati ottenuti con il metodo di identificazione gold standard mediante RT-PCR.

Dei tre studi menzionati nel documento, due concludevano che il risultato dei tamponi rapidi covid fai da te, poteva essere paragonabile a quello ottenuto quando eseguito da professionisti, e che il self testing eseguito con kit disponibili commercialmente (home-testing), risultava essere fattibile e in grado di fornire risultati affidabili nel rilevare individui con un’elevata carica virale e quindi un’elevata contagiosità. Il documento analizzava anche modeling studies, che riportavano come la frequenza del self-testing fosse un parametro molto più rilevante della specificità del test stesso, in grado di influire sull’andamento dell’indice di trasmissione del virus Rt, sottolineando comunque che si trattava di ipotesi che necessitavano una validazione concreta.

Scopri di più »

VEDI ANCHE: Prodotti Self Test

Soluzioni per l’autodiagnosi ideali da fare in ambito familiare e lavorativo.

Scopri di più »

I tamponi fai da te oggi in Italia

A quasi un anno di distanza dalla pubblicazione del report del ECDC, non ci sono normative in Italia riguardo l’applicazione del self test come strumento di auto diagnosi sul territorio nazionale, nonostante alcuni tamponi fai da te, siano inclusi nell’elenco dei dispositivi medici dal ministero della salute.

Tuttavia, un’iniziativa sull’estensione dell’autotest a mezzo diagnostico per il Covid-19 a supporto dell’attività dei professionisti sanitari, è arrivata dalla regione Emilia Romagna che dal 19 Gennaio 2022 ha creato una piattaforma elettronica sul sito regionale su cui, ogni cittadino in possesso della dose booster di vaccinazione, può effettuare un tampone fai da te in caso di sospetta infezione o a seguito ad un contatto con un soggetto positivo, e in maniera del tutto autonoma, tramite registrazione dell’esito del tampone all’interno del suo fascicolo sanitario, sottoporsi ad un periodo di isolamento pari a 7 giorni; sempre autonomamente, se ne potrà determinarne l’uscita a seguito di un tampone negativo.

L’iniziativa messa in atto dalla regione Emilia rappresenta il primo esempio di totale fiducia da parte di un organo istituzionale riposta al buon senso dei cittadini, che potrebbe incrementare il senso di responsabilità verso sé e verso gli altri che si è andato affermando durante questi anni di pandemia.

Nello scenario attuale, l’auto-monitoraggio effettuato comodamente a casa ed in qualsiasi momento ci sia il dubbio di essere positivi, potrebbe contribuire notevolmente alla sorveglianza della circolazione del Sars-Cov-2, ed assieme alla vaccinazione risultare una combinazione perfetta per la riduzione della pressione sulle strutture sanitarie e facilitare la convivenza con il virus.

Scopri di più »

VEDI ANCHE: Prodotti Self Test

Soluzioni per l’autodiagnosi ideali da fare in ambito familiare e lavorativo.

Scopri di più »